Il contratto con Saba Italia, gestore dell’autosilo di piazza Marconi, sarà revocato, come ha annunciato il Comune alla società dopo la riunione di giunta di stamattina. E’ una decisione presa dopo una trattativa riservata con Saba Italia, che dura ormai da più di un anno. Si tratta infatti del project financing, accordo di finanza di progetto, più contestato fra il Comune e un privato. Tutto è cominciato dalla riforma introdotta dal ministro Lunardi, nel governo Berlusconi dei primi anni Duemila, con l’idea che il privato potesse costruire le opere pubbliche, ricevendo un canone dalla pubblica amministrazione, recuperando la spesa, per poi cedere la proprietà dell’opera allo scadere del contratto. Doveva essere la soluzione ideale per accelerare i tempi di realizzazione. Così la giunta Bodini nel 2002 sceglieva il project financing, ma l’autosilo non si potè costruire su quattro piani: se ne fecero solo due, mentre Saba aveva già ottenuto il diritto di vedersi garantito dal Comune l’utile previsto. Saba, che ha speso 13 milioni e 700mila, ha avuto un introito assicurato di oltre mezzo milione l’anno fino al 2047. E il Comune, pur dopo la modifica della convenzione nel 2010, in cambio dei due piani non costruiti, ha dovuto donare 250 posti di parcheggio in superficie, perduti quindi da Aem. Saba ha potuto pretendere anche compensazioni di utili persi: nel 2013 la giunta Perri pagò donando altri 135 posti, per ottenere la riduzione del ticket da 2 euro a 1,50 l’ora. Le lamentele dei cittadini intanto crescevano. Così la giunta ha deciso di assegnare tutti i parcheggi a un solo gestore, che sarà Aem,  e di ricorrere all’articolo 29 della convenzione con Saba, per ottenere la revoca, a prezzo di una compensazione economica, pare di alcune centinaia di migliaia di euro. Molti da anni protestano per la difficoltà di parcheggiare in centro, al punto che il Comune ha già dato mandato ad Aem di realizzare nuovi parcheggi, a partire dall’ampliamento in via Dante. E’ Saba a possedere i posti più pregiati: i 164 dell’autosilo Marconi più altri 378 stalli blu. Aem ora gestisce 1.469 posti auto in superficie, 227 all’autosilo Massarotti e 85 a Villa Glori, in tutto 1.781.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata