L’associazione Bi-genitori Onlus chiede da tempo a far inserire una ‘clausola’ che preveda la doppia firma dei genitori separati per le iscrizioni dei figli minori alle attività sportive. «Una odissea»,racconta Massimo Brugnini, presidente di Bi.Genitori Onlus. Nel settembre del 2017 l’incontro in Comune organizzato dall’assessore Mauro Platè con Tiziano Zini del Coni provinciale, i quali hanno indirizzato Brugnini al comitato Coni della Regione Lombardia, che lo ha rimpallato al Coni nazionale, che lo ha rimandato al Coni Lombardia. Ad oggi però ancora nessuna notizia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata