Quattro pistole nascoste da cartoni nel solaio di un palazzo in via Quarti, a Milano: le armi sono state trovate martedì notte dagli agenti del commissariato Lorenteggio, nell’ambito di un controllo del territorio disposto dal questore Marcello Cardona. Tutte le armi (un revolver Smith & Wesson calibro 38 special, una pistola semiautomatica Tanfoglio calibro 9×21 con matricola abrasa, una pistola a gas Zoraki semi/full auto pistol 925 calibro 9 presumibilmente alterata e un piccolo revolver a percussione anulare Velodog calibro 22 short) avevano i caricatori inseriti e riforniti di proiettili. La polizia ha trovato e sequestrato, oltre alle armi, anche le munizioni: una scatola intera di cinquanta 38 special per la S&W e quasi un altro centinaio di proiettili per le altre tre armi. Nel nascondiglio di via Quarti la polizia ha trovato infine 15 grammi di hashish. Martedì pomeriggio, invece, nell’ambito dell’attività a contrastare lo spaccio di droga ‘a cielo aperto’ che affligge Lorenteggio, il commissariato ha organizzato un controllo dei condomini Aler fra via Creta e via Beltrami, in zona Forze Armate. All’intervento hanno partecipato, oltre ai poliziotti, cinque equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia di Milano e diverse unità cinofile antidroga, antiesplosivo e per l’ordine pubblico dell’Ufficio Prevenzione Generale. Gli agenti hanno verificato numerosi automezzi sui piazzali, hanno ispezionato aiuole e anfratti per verificare l’esistenza di nascondigli e si sono infilati nei seminterrati alla ricerca di armi e droga. Alla fine sono stati trovate, nascoste nelle cantine, quasi una quarantina di dosi, già pronte per lo spaccio, di hashish e cocaina (oltre trenta grammi della prima e circa un grammo e mezzo della seconda). Recuperato anche uno scooter rubato che verrà restituito al legittimo proprietario. Durante l’operazione sono state controllate complessivamente 52 persone.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata