Smog, udienza del ricorso al Tar contro la Regione il 12 marzo

Il Tar della Lombardia valuterà il merito del ricorso presentato da Cittadini per l’Aria contro Regione Lombardia il prossimo 12 marzo. È quanto comunicato oggi dai giudici amministrativi in seguito all’udienza tenutasi ieri a Milano. L’associazione aveva iniziato l’azione legale contro la Regione perché ritiene il Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’aria approvato dalla Giunta Fontana lo scorso agosto insufficiente ad affrontare i livelli di inquinamento fuorilegge della Lombardia. La numero uno del sodalizio milanese Anna Gerometta ha espresso soddisfazione per la tempistica decisa dal Tar della Lombardia: è importante arrivare presto a una decisione per proteggere la salute dei cittadini dall’inquinamento che affligge la Regione ogni giorno. Fissare un’udienza a così poca distanza dall’inizio del procedimento l’indica l’urgenza della materia trattata dal ricorso e sottolinea l’importanza di provvedere al più presto: ne va della salute dei lombardi. L’azione legale di Cittadini per l’Aria è sostenuta dall’organizzazione europea clientearth, che già aveva collaborato con l’associazione per il ricorso del 2017 che ha portato al nuovo Pria, il Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria.