Sostituire i treni più vecchi delle linee meno frequentate con autobus. E’ la proposta eleborata da Trenord (50% Fnm, 50% Trenitalia) per fronteggiare la situazione di emergenza in cui versa il servizio ferroviario in Lombardia, significativamente peggiorato in termini di puntualità e soppressioni rispetto al 2017. A confermarlo è stato il nuovo amministratore delegato della società, Marco Piuri nel corso di un’audizione in commissione regionale Territorio e infrastrutture. Una situazione inaccettabile così come la soluzione proposta, ribatte Dario Balotta presidente Onlit, che punta il dito contro i vertici Trenord e chiede risposte serie in Regione

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata