Gli agenti della Polizia Locale di Milano hanno arrestato due donne per spaccio di sostanze stupefacenti e sequestrato quasi 400 chili di hashish. Le indagini del Nucleo contrasto sostanze stupefacenti sono partite da un pattugliamento in via Imbonati, zona segnalata dai cittadini come ‘piazza’ di spaccio: i vigili si sono avvicinati ad una donna che ha cercato di fuggire gettando un panetto di hashish di circa 80 grammi. E’ stato durante la perquisizione in casa che sono stati trovati 50 involucri di un chilo e trecento grammi di sostanza stupefacente. Nell’abitazione erano presenti anche un’altra donna e una bambina di tre anni. Gli agenti hanno sentito dei rumori che provenivano dal solaio. Qui, seduti su un’enorme quantità di hashish c’erano due bambini di 12 e 11 anni, figli della donna controllata in via Imbonati. Le due donne arrestate sono una marocchina di 37 anni in regola con il permesso di soggiorno, madre dei due ragazzi di 11 e 12 anni, e una sua connazionale di 23, madre della bambina più piccola. I bambini di 11 e 12 anni sono stati affidati ad una comunità protetta, mente alla donna madre della bambina piccola è stato consentito, come previsto dalle legge, di poter trascorrere il periodo di detenzione insieme alla figlia. L’Unità contrasto stupefacenti quest’anno ha effettuato 99 arresti per spaccio di sostanze stupefacenti e a fianco dell’attività di repressione, interviene tutti i giorni nelle aree limitrofe alle scuole e ai parchetti frequentati dai giovani insieme all’unità cinofile come prevenzione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata