Una banda di criminali dedita ai furti di mezzi da lavoro è stata sgominata dalla polizia, in particolare dalla Stradale di Vibo Valentia in collaborazione con i colleghi di Brescia. L’inchiesta infatti tocca varie province e parte dalla Procura di Palmi, che ha messo sotto osservazione una serie di colpi effettuati ai danni di imprese private, alcune appaltatrici di lavori per l’Anas sull’autostrada Salerno Reggio Calabria. Ad essere rubati mezzi da lavoro: furti per un valore di oltre un milione di euro. Il blitz è scattato ieri mattina e ha portato a sei arresti tra Lombardia e Reggio Calabria. Anche un imprenditore bresciano è finito nella rete della polizia. L’uomo, originario di San Calogero ma da tempo residente a Brescia, è il titolare di un’azienda di trasporti. La banda, secondo le indagini avrebbe usato proprio i suoi mezzi per trasportare la merce rubata da far modificare e da rivendere. Ad avvalorare l’ipotesi, un controllo della polizia stradale che durante un controllo ha bloccato uno dei suoi camion trovandolo carico di refurtiva. L’uomo è stato arrestato e si trova ai domiciliari. In passato era stato indagato per furto d’auto.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata