Misure d’emergenza per i livelli di smog prorogati fino a lunedì 10 a Piacenza. La situazione preoccupa perché neanche tali misure riescono a migliorare le condizioni dell’aria. A pagare è la salute pubblica, con un incremento delle malattie respiratorie. Secondo Isde, Medici per l’ambiente, si tratta di una emergenza etica, cui devono rispondere cittadini – cambiando stili di vita – e i governi, con scelte serie e non solo in materia di traffico e mobilità.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata