A Milano le zone più care per comprare casa, con 12 mila euro al metro quadro, sono via Spiga, Montenapoleone, corso Vittorio Emanuele, San Babila, Diaz, Duomo, zona Scala. Sono i più economici gli appartamenti a Baggio, Trenno, Ronchetto, Quarto Oggiaro, Musocco, con 2.600 euro al metro quadro”. I dati emergono dalla rilevazione sul secondo semestre 2018 realizzata dalla Camera di Commercio di Milano Monza Brianza e Lodi attraverso la commissione composta dalle principali associazioni e con dati forniti da Fimaa Milano Monza & Brianza – Confcommercio Milano, Assimpredil Ance, Fiaip Milano, Anama Milano ed Isivi. In media la casa a Milano vale 5.078 euro al mq, +0,7% in sei mesi, 1,3% in un anno – si legge in una nota – In 49 zone i prezzi oggi sono più alti rispetto a un anno fa, in 12 uguali, in 9 in calo. Per Marco Dettori, membro di giunta della Camera di commercio e presidente di Assimpredil Ance: “Sono soprattutto alcune zone ad essere rilanciate, grazie a nuovi investimenti, tra costruzione e infrastrutture”. Crescono di più in un anno le zone in prossimità delle stazioni, come Centrale, Cadorna, Lambrate, vicino alle Università come Cattolica e Bovisa, alla Fiera, ma anche le zone dello shopping e dello svago di Buenos Aires, Porta Romana, Brera, Cairoli e Cordusio.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata