Il Tar di Brescia ha respinto i ricorsi dei Comuni di Cazzago, Travagliato, Berlingo e Rovato che chiedevano di negare l’autorizzazione di triplicare l’eluato, ma anche contro l’installazione di tre nuovi piezometri di valle della discarica Macogna. Il sito può quindi restare aperto. Dure critiche arrivano da Legambiente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata