Un intervento efficace per la mobilità, in grado di migliorare in larga misura i collegamenti dell’area e di rappresentare una soluzione al trasporto di merci in modo ottimale, dirottandoli dalla gomma al ferro e tutelando l’ambiente: è il progetto della Tibre ferroviaria, nella variante del collegamento Parma Verona con passaggio da Piadena. A ribadirlo per far sì che le istanze del territorio vengano accolte dalla regione è ancora una volta il Comitato treno ponte tangenziale. L’opera rappresenta la scelta più economica e veloce rispetto al progetto della tratta su Suzzara, che è quasi dieci volte più caro. La questione poi del ponte è prioritaria per il territorio casalasco, che ora gode della possibilità di utilizzare la struttura, ma che deve fare i conti con i disagi dei lavori e con la necessità di un completo rifacimento del manufatto.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata