Cremona. Primo giorno di attuazione, oggi per il decreto sulle pensioni con le novità introdotte dal governo giallo verde. Sono già partite le domande per quota 100, prevede tempistiche diverse per i lavoratori pubblici e quelli privati. E’ questa in assoluto l’opzione più gettonata. Anche a Cremona i patronati stanno lavorando per rispondere alle tante richieste dei lavoratori. In teoria il cittadino in l cittadino in possesso delle credenziali di accesso (il Pin rilasciato dallo stesso Inps, lo Spid o la Carta nazionale dei servizi) può compilare e inviare la domanda di pensione disponibile fra i servizi on line, ma nella pratica il percorso è rischioso poiché in alcuni casi la pensione presuppone le dimissioni. Tra le novità c’è l’opzione donna, rivolta a chi è nata nel ’59 o nel ’60 con 35 anni maturati al 31 12 201. La pensione è calcolata in questo caso con metodo contributivo e una penalizzazione del 20, 25%. Il decreto permette anche i canali dell’Ape social e dell’anticipo per i precoci. Ma la norma non soddisfa la camera del lavoro, che la considera una misura tampone per un periodo limitato a tre anni, 2019, 2020, 2021.

 

Susanna Grillo

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata