Sulla scia dei fatti di dicembre scorso, quando vi fu la tragedia in discoteca a Corinaldo, il questore ha disposto misure di prevenzione . In particolare controlli per accertare le condizioni di sicurezza dei locali notturni cremonesi. Controlli a 360 gradi che comprendano non solo il rispetto dei limiti di capienza e dell’idoneità e conformità alle norme dei locali, ma anche controlli stradali all’uscita e al personale in materia previdenziale e assistenziale. Il primo di una serie di controlli che verranno attuati sul territorio è stato ieri al Juliette. Il blitz è scattato intorno all’una di notte. Impegnata la questura, la Polizia Stradale, i Vigili del Fuoco e l’Ispettorato del Lavoro. Alcune irregolarità sono emerse ma si attendono ulteriori verifiche. Per quanto riguarda il lavoro è stato individuato un lavoratore in nero e alcuni addetti alla sicurezza che prestavano servizio attraverso appalti e su cui sono in corso accertamenti. Irregolarità riguardano pagamenti di contributi previdenziali, che mancherebbero dalla metà del 2017.  All’esterno la Polizia stradale ha controllato in tutto 40 persone, di cui tre uomini denunciati per un tasso alcolico sopra il limite.

Susanna Grillo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata