Cremona. Lungo incontro oggi in tribunale a Cremona per fare il punto sulle difficoltà che a causa della carenza di personale amministrativo hanno portato la presidente del tribunale cremonese, ad inizio febbraio, a disporre una ulteriore limitazione d’orario all’apertura delle cancellerie. A proclamare lo stato d’agitazione, la Camera Penale di Cremona e Crema, fortemente critica rispetto alle conseguenze negative in termini di lungaggini e disservizi per cittadini ed avvocati della decisione presa.   Sentiamo come è andata dalle parole del presidente della Camera Penale, Alessio Romanelli.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata