Rientrato lo stato d’agitazione deliberato dalla Camera Penale di Cremona e Crema, a seguito del dialogo con la presidenza del Tribunale e quindi del ripristino degli orari d’apertura delle cancellerie. Il problema però non è risolto e la Camera Penale mette in atto le iniziative per chiedere alle istituzioni l’intervento necessario per far fronte alla carenza di organico. Le iniziative proseguono su un fronte allargato per chiedere che il problema dell’organico trovi una soluzione. L’appello è al governo e alla politica.

 

 

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata