Piacenza Un lungo inseguimento che si è concluso con il ferimento di due carabinieri. E’ accaduto la scorsa notte a Piacenza sulla provinciale 654. I militari hanno sorpreso una Renault Clio fare una manovra non consentita e nonostante l’alt l’automobilista non si è fermato ma ha iniziato una fuga a tutta velocità. Una corsa anche per vie centrali come corso europa e via Boselli e in altre zone della città anche in controsenso determinando un grave pericolo anche per chi era in transito su quelle strade. Fortunatamente la tarda ora ha evitato il peggio. Ma non per due carabinieri che sono rimasti feriti quando l’uomo, trovandosi ormai senza via di fuga in via Farnesiana, ha centrato la loro auto speronandola frontalmente. L’automobilista a questo punto è sceso dall’auto ed ha iniziato una fuga a piedi scappando nel parco della baia del re e facendo perdere le proprie tracce. I carabinieri lo hanno già identificato grazie ai documenti che hanno rinvenuto sull’autovettura. Sul luogo dell’incidente sono accorsi i sanitari del 118 che hanno prestato le prime cure ai militari per poi accompagnarli in ospedale. Per la ricerca del fuggitivo sono intervenute a supporto 4 pattuglie di guardie giurate Ivri. I militari dell’Arma, rimasti leggermente feriti nello scontro, sono stati trasportati al pronto soccorso per accertamenti e questa mattina hanno ricevuto la visita da parte del prefetto Maurizio Falco, del questore Pietro Ostuni, del comandante provinciale dei carabinieri colonnello Michele Piras e del comandante provinciale della Guardia di Finanza Daniele Sanapo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata