Due donne sono scampate all’incendio di un appartamento ieri sera a Cinisello Balsamo (Milano): secondo la Polizia di Stato di chiara matrice dolosa. Fiamme visibili a chilometri di distanza. Gli investigatori stanno sentendo diverse persone che potrebbero aiutare nelle indagini: movente dell’attentato incendiario potrebbe essere una vendetta per l’assegnazione dell’alloggio all’attuale occupante, una donna di 53 anni con un figlio, da parte di qualcuno che credeva di averne diritto. Quando le fiamme sono divampate, intorno alle 23 di ieri, la donna era nell’abitazione insieme alla diciannovenne compagna del figlio. Entrambe sono riuscite a fuggire prima che il fumo e le fiamme le raggiungessero. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con otto squadre, che hanno lavorato a lungo per domare il rogo. E’ stata trovata una bottiglietta con del liquido infiammabile. Il secondo episodio è avvenuto a Sesto San Giovanni, intorno alle 3 di notte: secondo quando ricostruito dalla polizia, una coppia di 37enni che vive nell’appartamento andato a fuoco aveva litigato animatamente e, in seguito a uno scontro per ragioni ancora da chiarire, era scoppiato l’incendio. I due sono stati salvati. Evacuati anche i piani vicini.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata