Nella tradizionale cornice del Pentagono di Bormio, sabato 27 aprile, i soci della Banca Popolare di Sondrio si sono riuniti per l’approvazione del bilancio dell’esercizio 2018, chiuso con un utile netto di 110,08 milioni di euro, risultato della sola attività ordinaria,  deliberando la distribuzione di un dividendo di 0,05 euro per azione. Le buone performance sono frutto del margine di interesse, delle commissioni nette dei servizi, della riduzione delle rettifiche di valore e del positivo effetto del pagamento di un dividendo straordinario di 20,8 milioni di euro, da parte della partecipata Nexi Spa.  Un risultato positivo che risente, però, dell’andamento negativo dei mercati  e dai 32, 2 milioni di euro dei contributi per la stabilizzazione del sistema bancario. La Banca Popolare di Sondrio, fondata nel 1871, è l’ultima di importanti dimensioni insieme a quella di Bari a non passare alla struttura di società per azioni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata