E’ stata inaugurato oggi a Monza la nuova Questura (prima esisteva solo un commissariato) a cui ha presenziato il ministro dell’interno Matteo Salvini che ha deposto una corona di fiori davanti al cippo in ricordo dei caduti della Polizia. Ha fatto poi visita al Comando provinciale dei carabinieri e a quello della Guardia di Finanza, rilasciando dichiarazioni che sono state riprese da tutta la stampa nazionale.

– “Nel suo discorso il ministro Salvini ha detto che non possiamo pretendere che le forze di Polizia siano immortali, io credo possano nella misura in cui la loro memoria ricordi quanto di buono hanno fatto”. Lo ha dichiarato il comandante generale dei carabinieri Giovanni Nistri, nel suo discorso inaugurale, sottolinenando anche l’importanza del coordinamento con la Polizia e le altre forze, il punto fermo da cui partire, insieme alla costituzione oggi del nuovo comando provinciale di Monza. Infine Nistri ha concluso dicendo “noi rinnoviamo l’impegno affinché il sacrificio dei nostri cari non sia vano”. Il comandante generale dell’Arma ha proseguito parlando della parola ‘ricerca’ come punto di partenza “in primis di valori che uniscono le forze di Polizia”, nel rispetto della Costituzione e dei suoi principi “come quello della non colpevolezza fino a sentenza definitiva” e del “bene della persona umana e della sua integrità fisica”, fino allo “spirito di servizio che si deve esprimere a favore della cittadinanza”. Poi Nistri ha puntualizzato l’importanza del “senso del dovere che deve ispirare chiunque indossi, una divisa”, a volte spinto “fino alle estreme conseguenze”. “Essere carabinieri e forze di Polizia – ha concluso – significa anche tutelare anche l’integrità di chi delinque”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata