Una parte del cavalcavia del Corvetto da riconvertire in spazio dedicato a pedoni e ciclisti: con questa finalità ieri la Giunta comunale ha deciso l’emanazione di un bando rivolto ai soggetti privati. L’obbiettivo è quello di raccogliere proposte e progetti che possano cambiare la parte del cavalcavia su piazzale Corvetto in una linea verde, su esempio di aree presenti in metropoli internazionali come New York, non più utilizzate e recuperate a verde.  Il bando scadrà il prossimo maggio e il progetto che verrà selezionato sarà da realizzare nel mese di agosto, per far partire una sperimentazione nel periodo di scarso traffico con cui l’amministrazione vuole valutare la futura eliminazione del cavalcavia, come ha sottolineato l’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran. La sperimentazione rivelerà anche i dati di traffico dei veicoli in entrata e in uscita dall’Autostrada del Sole con la chiusura h24 del cavalcavia. L’infrastruttura, che risale agli anni Sessanta, presenta un flusso di veicoli che non rende più necessaria la sua esistenza, secondo l’idea dell’amministrazione. I dati in mano al Comune, risalenti ad un monitoraggio effettuato lo scorso novembre, parlano di una media di 30 veicoli al minuto negli orari di punta. L’abbattimento del cavalcavia risponderebbe ad un ulteriore tassello del Piano Urbano per la Mobilità sostenibile. Una nuova area da destinare alla fruizione del verde pubblico, con la possibilità di nuove piantumazioni e passaggi ciclo pedonali. Il bando per la ricerca di progetti green deciso ieri è valido anche per altre zone cittadine, come per il cavalcavia Monteceneri, per cui si ipotizza il medesimo futuro di recupero dell’area a verde, anche se per questa infrastruttura non si prevede l’abbattimento.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata