Legambiente e il neonato comitato Sos Ambiente sollecitano l’amministrazione comunale ad autorizzare il referendum sul futuro dell’inceneritore. Lo spettro è infatti che Iren al posto di spegnere l’impianto nel 2020,come da programma del piano regionale dei rifiuti, decida di mantenere in attività i forni grazie all’autorizzazione, già parzialmente acquisita, a bruciare rifiuti speciali da altre province

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata