Due trentenni sono finiti in carcere per reati contro il patrimonio. Lo scorso 8 maggio, a Cinisello Balsamo (MI) e San Severo (FG), i Carabinieri della Stazione di Gorgonzola e della Compagnia di San Severo hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Milano nei confronti dei due, residenti in quei comuni, entrambi con precedenti penali. I militari milanesi, al termine di un’articolata attività d’indagine, hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza a carico dei due in merito ad una rapina aggravata commessa il 7 settembre 2018 a Gorgonzola. In quella circostanza i due rapinatori, dopo essere entrati in un supermercato, entrambi mediante l’utilizzo di una pistola avevano prelevato dal registratore di cassa la somma di 1.500 euro circa, allontanandosi in sella ad un ciclomotore rubato alcune settimane prima a Milano. Le immediate ricerche effettuate dai militari hanno consentito di accertare che il ciclomotore era stata abbandonato in un’area agricola di Gorgonzola insieme agli indumenti utilizzati dai due rapinatori. Le analisi dattiloscopiche e del materiale biologico condotte dal R.I.S. Parma hanno permesso di identificare gli autori della rapina. Uno dei due rapinatori, nel frattempo, era già stato sottoposto alla pena della detenzione domiciliare a San Severo a seguito di condanna definitiva per reati contro il patrimonio. I due rapinatori sono tuttora ristretti presso le case circondariale di Milano e Foggia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata