“La dismissione totale della centrale nucleare di Caorso, cioè il raggiungimento del cosiddetto prato verde, lo si avrà nell’anno 2036“. Con queste parole il presidente di Sogin, Marco Enrico Ricotti, ha confermato la nuova data fissata per la fine del “decommissioning”. Ma come stanno procedendo le cose davvero? Lo abbiamo chiesto al sindaco di Caorso, Roberta Battaglia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata