Cremona Il sindacato Usb ancora al fianco dei lavoratori fuori dal cancello della ditta Prosus di Vescovato. In seguito all’occupazione delle famiglie dei 27 licenziati, la situazione sembrava essersi avviata verso una soluzione, con la volontà espressa dalla ditta di chiedere alle cooperative il reintegro dei lavoratori lasciati a casa. Reintegro che è avvenuto per soli 14 lavoratori e un periodo limitato a soli 26 giorni. Una presa in giro, secondo il sindacato, che ora chiede risposte concrete e accordi sottoscritti per una soluzione dignitosa e della vicenda. Interv. Roberto Montanari, Usb …………. voltapagina Situazione di stallo a Soresina dove è ancora alto il livello di scontro per la protesta, che non si smorza, dei lavoratori che rischiano il posto per la decisione di trasferire i magazzini di logistica dell’Iper nel bergamasco. Alla violenza della repressione di venerdì i manifestanti hanno risposto con il prosequio delle attività dimostrative e non si fermeranno se non davanti a risposte orientate alla salvaguardia dei posti di lavoro.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata