Cremona. I militari del Comando provinciale di Cremona hanno arrestato quattro persone per associazione a delinquere finalizzata alle truffe online, frode fiscale e riciclaggio e sequestrati beni per 1,5 milioni di euro. Le indagini, condotte dal Nucleo di polizia economico-finanzaria, coordinato della Procura di Cremona, hanno scoperto un gruppo che attraverso siti di vendite online ha truffato migliaia di ignari clienti. Le attività vedono impegnati oltre 150 finanzieri nelle province di Torino, Brescia, Milano, Piacenza, Genova, Mantova, Parma e Verona. Vendevano attraverso siti e.commerce vini, buoni carburante, prodotti elettronici e altro a prezzi concorrenziali. Le vendite erano riservate a titolari di partita IVA e prevedevano un acquisto minimo di 1.000 euro la metà dei quali doveva essere versato con bonifico al momento dell’ordine e il resto al momento della spedizione. A illustrare i dettagli dell’operazione, il Colonnello Cesare Marangoni, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Cremona. Claudia Barigozzi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata