La statale 45 osservata speciale. L’importante arteria che collega Piacenza alla Liguria, passando per la Valtrebbia, non è per niente sicura, come emerge dalla riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza e per questo servono soluzioni urgenti a tutela degli utenti della strada che ogni giorno la percorrono. Dal tavolo, al quale ha preso parte anche il Prefetto, sono stati individuati alcuni accorgimenti come l’installazione di nuovi autovelox in determinati punti (si è parlato di Fabiano di Rivergaro), un importante aggiornamento della cartellonistica stradale, di concerto con Anas ma anche un incremento dei controlli da parte delle forze dell’ordine preposte. Servono anche due nuove rotonde, una all’incrocio di Rivergaro con la strada provinciale per Pieve Dugliara e una all’altezza di Ancarano. Da sistemare anche il bivio per Rivalta. La Statale 45 è un’arteria che taglia a metà molti comuni e, soprattutto in estate, è presa d’assalto di migliaia di motociclisti che sfrecciano a tutta velocità. Lungo la strada sorgono poi numerose attività e questo ne aumenta la pericolosità. Basta ricordare quanto avvenuto lo scorso 30 giugno, quando due giovani che stavano uscendo da un noto locale, camminando lungo il ciglio, vennero travolti e uccisi da un’auto guidata da una ragazza risultata poi in stato alterato. Nel Piacentino nel corso del 2018 il numero degli incidenti mortali è stato pari a 20. Nel primo semestre del 2019 gli incidenti rilevati sono 674 di cui 6 mortali.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata