Ryanair ha celebrato il 10 luglio 2019 i 100 milioni di passeggeri all’aeroporto di Milano-Bergamo/Orio al Serio dal 2002. Nei 17 anni dall’inizio delle operazioni, Ryanair ha incrementato il proprio traffico annuo a Bergamo passando da 360mila passeggeri a più di 11 milioni previsti nel 2019. Orio al Serio è il primo aeroporto di Ryanair in Italia e il terzo all’interno del suo network europeo, con 18 aerei basati per un investimento di circa 2 miliardi di dollari, a supporto di 540 posti di lavoro diretti, legati agli equipaggi Ryanair basati a Bergamo e 8.300 di indotto.Il commento di Emilio Bellingardi, direttore generale di Sacbo, la società di gestione dell’aeroporto e Chiara Ravara, responsabile vendite e marketing di Ryanair.”L’aeroporto di Bergamo-Orio al Serio è arrivato a diventare il terzo aeroporto in Italia – ha aggiunto Bellingardi – riesce a convivere con attività sia passeggeri che cargo perché è calato in una posizione della Lombardia in cui sia il traffico passeggeri che cargo sono elementi indispensabili per l’accessibilità del territorio. Siamo orgogliosi di questo ma stiamo già guardando avanti con un piano di sviluppo fino al 2030, con importanti investimenti che permetteranno di continuare a crescere con la soddisfazione nostra e delle compagnie aeree”.”Davvero un connubio di successo tra Rayanair e Milano-Bergamo – ha aggiunto Ravara – e auspichiamo che continui così in futuro”.L’operativo su Milano-Bergamo/Orio al Serio 2019/2020 di Ryanair comprende 96 rotte in totale, tra cui 6 nuove destinazioni estive e 9 nuove per la stagione invernale, per un totale di 11,1 milioni di clienti all’anno.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata