Cremona. Tre minorenni incensurati di origine magrebina, appartenenti al famigerato gruppo che gestiva la pagina Instagram “Cremona Dissing”, sono stati destinatari di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del collocamento in comunità. Dalla fine del 2018, i giovani si erano resi responsabili di numerose risse, aggressioni, minacce, rapine ed estorsioni in danno di loro coetanei, con successiva autocelebrazione di quanto fatto sui social, utilizzati in modo distorto. Le indagini della Mobile hanno preso il via da alcune aggressioni avvenute a Cremona il 12 giugno, quando si è svolta una festa aperta al pubblico presso la Canottieri Bissolati durante la quale un gruppo di sette ragazzi commise una rapina, ne tentò un’altra e aggredì per futili motivi alcuni partecipanti alla serata. Indentificati, dunque, grazie all’attività investigativa, tre minorenni, autori di una rapina di 20 euro e di una tentata rapina di un portafogli. Inoltre, vi sono state quattro aggressioni, scatenate per futili motivi come uno sguardo alla persona sbagliata o semplicemente per affermare il proprio predominio, per cui sono stati individuati altri quattro componenti del gruppo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata