Cremona Disastrosa. E’ la definizione dei comitati InOrario e Urp della linea ferroviaria Mantova-Cremona-Milano che hanno analizzato l’attività di questa tratta nell’arco di un mese. “Le elevate temperature che hanno interessato la Lombardia nel periodo dal 24 al 28 Giugno 2019 hanno causato problemi al materiale rotabile, soprattuto a quello più vetusto. Così si è scusato l’A.D. di Trenord Piuri, cercando una scusa al ‘disastro’ di quei giorni. Noi non abbiamo mai accettato quelle ‘scuse’, anche perché eravamo convinti che non fossero quelli i motivi, visto oltretutto che sulla nostra linea, la Mantova – Cremona – Milano, sono in esercizio materiali di “ultima” generazione (i modelli Vivalto), che hanno una vita di circa 9 anni al massimo. Per questo ci siamo messi di buona lena e abbiamo registrato tutti i ritardi di tutti i treni diretti del mese di Luglio 2019, che alleghiamo, e il quadro, secondo noi, è alquanto sconcertante”. Così il Comitato In Orario, che rappresenta i pendolari della linea Mantova-Cremona-Milano, ha presentato lo studio sulla situazione dei treni della linea dello scorso mese

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata