Ha passato un anno nel nord della Siria ad imparare e a costruire la rivoluzione del Rojava, Leopoldo Odelli. Il giovane cremonese spiega ai nostri microfoni l’importanza di un’informazione corretta per ciò che accade nel Paese Mediorientale, ancora al centro delle mire espansionistiche della Turchia. Odelli, che negli ultimi mesi si è arruolato nelle Ypg, milizia delle Forze Siriane Democratiche fondamentale per la sconfitta dell ‘Isis, spiega che democrazia dal basso, convivenza di minoranze etniche e religiose e antisessismo sono elementi necessari anche alla nostra società.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata