Il 15 agosto termina la “Festa del sacrificio” e purtroppo i musulmani la celebrano con l’uccisione di pecore e capre. Il precetto secondo il quale il fedele maggiorenne debba sgozzare personalmente l’animale fa sì che possano ancora esserci, come negli anni passati, casi di uccisioni in abitazioni, garage o giardini. Nel video che vi stiamo mostrando, liberamente reperibile in rete e che potrebbe urtare la vostra sensibilità, si vede la macellazione di una pecora eseguita in un ambiente domestico, senza stordimento dell’animale e senza il minimo rispetto delle norme igienico sanitarie. Poi, dopo lo sgozzamento, la pecora viene eviscerata, si tolgono tutte le sue interiora e solo a questo punto si procede alla sua cottura sulle griglie. Al riguardo è intervenuto l’Assessore Regionale lombardo con deleghe alla Sicurezza, Polizia Locale e Immigrazione, Riccardo De Corato.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata