Milano Nei primi sei mesi dell’anno in Lombardia si sono contate ben 72 vittime, il 4,3% in più rispetto allo stesso periodo del 2018. La Cisl di Milano si appella alle associazioni imprenditoriali e alle istituzioni  affinchè si faccia fronte comune nell’affrontare quella che è ormai diventata una vera e propria emergenza. Servono più investimenti sulla formazione e sulla prevenzione: occorre sensibilizzare maggiormente i lavoratori; bisogna aumentare i controlli ispettivi facendo rispettare le normative di legge. “La sicurezza non deve e non può essere considerata come un costo da abbattere” dicono dal sindacato. Intanto anche il consigliere regionale pd Matteo Piloni fa appello alla Regione perché si rafforzino le politiche di prevenzione e di tutela della salute nel lavoro anche con investimenti importanti e chiede ragguagli sul piano di  rafforzamento degli ispettori, che doveva portare all’assunzione di 54 nuove unità.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata