Brescia La Guardia di Finanza di Brescia ha scoperto una maxi frode fiscale di 16   milioni di euro nel settore del commercio dei metalli, che ha visto coinvolte, a vario titolo, 29 persone, 26 società con sede in Italia, nelle province di Brescia, Milano, Biella e Napoli, e in Ungheria, e 7 ditte individuali bresciane. Tre persone sono state arrestate su ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Brescia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata