La Moda fa saltare la giornata senza auto. Il Car free day, infatti, in programma per il 22 settembre, non si terrà a causa della concomitanza con l’importante appuntamento nella capitale del Fashion. La comunicazione della decisione presa dal Comune per quest’anno, e cioeè che non ci sarà alcun blocco alla circolazione per la giornata conclusiva della Milano City Bike, il festival della bicicletta, dal 14 al 22 settembre, è stata data dall’assessore alla Mobilità Marco Granelli insieme al sindaco Beppe Sala. La motivazione è stata ben espressa nelle parole del primo cittadino, che ha affermato che in piena settimana della Moda bisogna mettere in campo soluzioni utili per la città come quelle prese, per evitare disservizi e disagi. D’altra parte, secondo Sala, la contingenza che porta a questa scelta non scalfisce le politiche di mobilità sostenibile che l’amministrazione ha mostrato di promuovere. Anche senza chiudere il centro al traffico saranno promosse iniziative in questa direzione, che andranno a sommarsi ai numerosi eventi dei prossimi giorni. L’assessore Granelli, con il sindaco, ha confermato l’ampliamento del bike sharing che l’arrivo di 600 nuove biciclette a noleggio di BikeMi, che asaranno destinate ai quartieri di Lorenteggio, Giambellino, Vigentino e Niguarda. Nei quartieri sud la novità è per le prossime settimane, mentre a Niguarda con l’anno prossimo. Le bici a noleggio raggiungeranno così quota 5430 e le stazioni 324. Le nuove postazioni che si aggiungeranno alle due esistenti saranno in tutto 6, da realizzare entro il 2021 per mille nuove bici. Un capitolo di speda che consisterà in 5 milioni di euro dei quali 3 finanziati dal Ministerio dell’Ambiente. M non è tutto. La prossima settimana l’amministrazione comunale prenderà in esame nuovi bandi per la micromobilità elettrica e per il free floating, in attesa che una legge nazionale arrivi a regolamentare il settore.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata