La donna trovata morta accoltellata nella notte tra sabato e domenica nel suo appartamento di via San Giacomo a Milano, Adriana Signorelli, per il cui omicidio è stato fermato il marito Aurelio Galluccio, aveva già denunciato aggressioni da parte dell’uomo, attivando il ‘Codice Rosso’ nella notte tra il 27 e il 28 agosto scorso: si tratta della procedura prevista dalla nuova legge a tutela delle vittime di maltrattamenti in famiglia, stalking e violenze sessuali entrata in vigore all’inizio di agosto. L’omicidio sarebbe dunque arrivato dopo una serie inenarrabile di violenze subite da lei e dai suoi familiari durata anni. Le cronache cominciarono ad occuparsi di Galluccio nel 2012 quando, a seguito di una lite con la donna, era andato in ospedale ed era tornato a casa ‘prendendo in prestito’ un’ambulanza. Era stato arrestato e condannato. Il 18 novembre del 2018, dopo essere uscito dal carcere da alcuni mesi dove era detenuto per maltrattamenti ai danni del figlio di Adriana Signorelli, era andato a casa della donna e aveva fatto esplodere la bombola a ossigeno che aveva con sé, danneggiando la porta.  La moglie, fortunatamente, non era in casa. L’uomo era tornato alcune ore dopo con un coltello e una tanica con benzina e candeggina. Aveva gettato il liquido addosso alla donna che, però, era riuscita a rientrare e chiudere la porta. Rintracciato in una sala giochi e portato in Psichiatria, era stato denunciato per incendio doloso, minacce aggravate e maltrattamenti in famiglia. La coppia aveva poi avuto dei riavvicinamenti negli ultimi mesi. Tentativi fatali per Adriana, che sarebbe stata uccisa nelle 12 ore precedenti il ritrovamento del corpo, in cucina, con almeno cinque coltellate. E’ stata la figlia a chiamare il 118 perché non riusciva a contattare la madre. Era andata a casa sua ma non aveva le chiavi per aprire il portone. Mentre la figlia e i poliziotti erano in strada, è arrivato Galluccio a bordo di un’auto e, a forte velocità, ha cercato di investirli, schiantandosi contro un’aiuola per poi essere arrestato.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata