Piacenza. Il movente per l’uccisione di Elisa Pomarelli sarebbe un’ossessione affettiva: per questo motivo Massimo Sebastiani avrebbe ucciso la 28enne piacentina, probabilmente strangolandola, il giorno stesso della sua scomparsa, il 25 agosto. Sentiamo le parole del suo legale, l’avvocato Mauro Pontini, presente stamattina all’interrogatorio di garanzia in carcere che, per ora, rinvia la richiesta della perizia psichiatrica per il suo assistito.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata