Una donna di 84 anni, Angela Crippa residente ad Arcore, è morta a seguito di una errata trasfusione di sangue, venerdì scorso all’ospedale di Vimercate, in provincia di Monza. Il plasma da quanto emerge, è stato scambiato con quello di un altro paziente. L’ospedale che ha confermato il decesso della donna, annuncia di aver immediatamente allertato la Procura di Monza, parallelamente all’avvio di un’indagine interna.  Quello che lentamente sta definendo l’acaduto è una verità schoccante: la causa della morte della donna sarebbe da attribuire ad uno scambio di sangue per omonimia. La donna brianzola di 84 anni, insomma, sarebbe stata stroncata dalla reazione del suo sistema immunitario dopo una trasfusione di sangue di un gruppo diverso dal suo, perché il suo nome è stato scambiato con quello di un’altra paziente con sangue diverso. A confermarlo è stata la dirigenza ospedaliera. L’anziana era entrata in ospedale lo scorso 8 settembre per sottoporsi ad un intervento chirurgico al femore, ma lo scambio di persona e la trasfusione dopo l’intervento, che si fa di prassi, effettuata utilizzando il sangue di un gruppo differente da quello della donna avrebbe determinato la reazione immunitaria dell’organismo, che l’ha portata alla morte. Trasportata in terapia intensiva l’anziana, nonostante i tentativi dei medici di salvarla è quindi deceduta: si tratta di un errore gravissimo su cui bisognerà far luce. Responsabilità e catena di controllo saranno ora al vaglio di un’indagine interna, avviata dal nosocomio, ma anche dal Ministero e della Procura di Monza. Il Ministro della Salute Roberto Speranza sta predisponendo l’invio degli ispettori del Centro Nazionale Sangue per indagare sulla morte della donna e individuare gli errori e le responsabilità che hanno portato al decesso della paziente. Gli esperti del Centro dovranno verificare cosa e’ successo con esattezza.  Oltre ciò l’assessore al Welfare della Lombardia, Giulio Gallera, ha affermato che Regione Lombardia ha attivato immediatamente (venerdì stesso) il Centro Nazionale Sangue, un organismo specifico al quale sono delegate le ispezioni che riguardano l’aspetto trasfusionale. Due specialisti di Regione Lombardia affiancheranno il lavoro degli ispettori in ogni sua fase. Nel frattempo Gallera e il presidente della Regione Attilio Fontana hanno voluto esprimere il loro cordoglio alla famiglia della donna deceduta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata