Cremona La richiesta di una riforma delle Province viene questa volta dalla giunta Galimberti che nell’ultima riunione, l’altro ieri, ha accolto la richiesta del vicepresidente Rosolino Azzali, datata 2 agosto, sottoscrivendo il documento dell’Unione Province italiane, rivolto al Parlamento e al nuovo governo. Il documento chiede di restituire alle Province l’elezione popolare e il ruolo di ente a fini generali, che coordina lo sviluppo equo e sostenibile attraverso funzioni essenziali di programmazione. Gestione delle strade e delle scuole, difesa del suolo, competenze ambientali, faunistiche e venatorie, polizia locale, sono in evidenza nella proposta di riordino, con poteri più chiari. La giunta comunale sottoscrive, senza però far riferimento alla sostenibilità, per citare invece “istruzione, mobilità e sicurezza”. Da parte propria il neopresidente Mirko Signoroni, eletto dai soli sindaci e consiglieri comunali, ha giurato ieri, annunciando nel suo primo discorso la creazione di consulte formate da gruppi di Comuni, che rappresenteranno le aree cremasca, soresinese, cremonese e casalasca, ciascuna con un proprio referente. La priorità viene data dal neopresidente al bilancio triennale e alle priorità economico-finanziarie, come negli ultimi anni. Le scelte vengono compiute, ma con effetti molto differenti sul territorio. A Cremona il vicesindaco Andrea Virgilio stamattina ha apprezzato il verbale con cui l’Agenzia interregionale del Po ha consegnato al patrimonio del Comune un’area di 70mila metri quadrati in riva al fiume. Il Comune di Cremona così, per primo, potrà gestire l’intera passeggiata lungo il Po, considerando le esigenze dei turisti. Intanto il territorio presenta scenari ben diversi. Infatti l’ente Provincia, presentando le proprie ufficiali osservazioni sul potenziamento dello stoccaggio di Sergnano, ha sostenuto che non c’è proprio “nulla da osservare”, anche se verrà installato un turbocompressore in un’area che ha dato al paese cremasco il primato del consumo di suolo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata