Cremona Alla giornata Mondiale delle Bambine e delle ragazze ha aderito anche l’associazione Aida, donne antiviolenza, che ha ricordato come il fenomeno della violenza di genere sia purtroppo assai diffuso, anche a Cremona. Il lavoro delle volontarie, in coordinamento con i centri antiviolenza di tutt’Italia, porta avanti anche l’obbiettivo della sensibilizzazione su questi temi a partire dalle scuole. Oggi un’iniziativa ha coinvolto i grandi del della Scuola per l’infanzia comunale Martiri della libertà e la classe II C del Liceo classico ‘Daniele Manin’, in una rilettura della fiaba di cappuccetto rosso. In crescita è il numero dei reati contro i minori in Italia, dove nel 2018 si sono registrate 5.990 vittime, con un incremento del 3% in più rispetto all’anno precedente e del 43% rispetto al 2009. Il record drammatico va alla Lombardia, con 1.090 vittime (per il 60% bambine e ragazze) e che detiene anche il triste primato legato al reato di maltrattamenti in famiglia, raggiungendo 358 vittime (il 17% in più rispetto al 2017). Anche per i reati di violenza sessuale e violenza sessuale aggravata la regione lombarda è prima in Italia

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata