In tutto 666 piante di marijuana di varia grandezza, 168 kg. di infiorescenze (di cui 17 kg. già trinciati e pronti alla vendita), 1,5 litri di olio di marijuana e centinaia di confezioni monouso per la successiva vendita illegale della droga. E’ quanto stato trovato dalla Guardia di Finanza di Milano, unitamente a reparti operativi del Comando Provinciale di Pavia, in una cascina della frazione Staghiglione di Borgo Priolo (Pavia), sulle colline dell’Oltrepò Pavese. I militari del Gruppo Pronto Impiego di Milano e delle Compagnie di Pavia e Voghera, hanno fatto irruzione nella cascina dove due locali erano adibiti a serre, un locale interno ed uno esterno all’essicazione delle infiorescenze, Sono state trovati anche strumenti utili alla coltivazione e conservazione della sostanza stupefacente. La cascina, di proprietà di un imprenditore agricolo di Casteggio (Pasvia), era diventata un vero e proprio laboratorio per la produzione di droga. Il proprietario, un 51enne originario di Voghera (Pavia), è stato arrestato per produzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e trasferito nel carcere di Pavia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata