Finita l’allerta rossa ma non la pioggia che non smette di preoccupare in particolare il territorio Piacentino, duramente colpito in particolare nelle zone collinari e montuose. La Protezione civile dell’Emilia Romagna rinnova l’allerta dal 28 novembre a mezzanotte per altre 24 ore, mentre rimane il grande interrogativo della sistemazione di strade provinciali interessate da smottamenti e cedimenti che in alcuni casi hanno causato l’isolamento di interi comuni. Grave la situazione a Ferriere ma non solo. Isolato il comune di Predalbora.

 

 

Ormai il conteggio dei danni ha portato la provincia a quota 1 milione e mezzo di euro. Duramente colpita anche la Statale 45, con voragini e cedimenti della strada, come in prossimità della galleria di san Salvatore, verso Piacenza, ma anche fango che ha invaso la carreggiata e il temuto rischio della caduta massi. Ancora snon si sa quando sarà possibile ripristinare le comunicazioni ma ora si spera che i danni non aumentino. Le frane hanno colpito anche Folli, Cattaragna, Proverasso, Cassimoreno e Vaio di Centenero.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata