A capodanno ci sono degli esseri viventi per cui i fuochi d’artificio non sono per niente spettacolari ma rappresentano un vero e proprio incubo. I cani posseggono un udito molto più sensibile rispetto al nostro e reagiscono ai fortissimi rumori in modo spesso esagerato. Dall’associazione Sos Randagi che gestisce il Canile Rifugio di Brescia parte l’appello per dire No ai botti di Capodanno.  Salutare l’anno che se ne va e dare il benvenuto a quello arriva deve essere una festa. Per tutti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata