Piacenza. Dopo gli episodi di maltempo di novembre, l’Italia settentrionale torna nuovamente sotto scacco della pioggia. E anche l’Emilia Romagna non sarà da meno, soprattutto con i suoi torrenti e affluenti che inevitabilmente innalzeranno il fiume Po. L’evento viene monitorato dall’Associazione Interregionale per il fiume Po, in coordinamento con i sistemi regionali e locali di protezione civile. Attivata da AIPo la vigilanza sugli affluenti emiliani, in particolare sul torrente Enza e sul fiume Secchia. Il ricordo dell’esondazione del Po dello scorso mese è ancora vivo negli occhi di tutti, ma il pericolo che tale calamità possa ripetersi è dunque pressoché nullo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata