L’area nord della città destinata a crescere sempre di più per quanto riguarda la presenza delle medie strutture di vendita, con aree ancora da riqualificare e che rientreranno nel polo del commercio già in espansione tra via Castelleone e via Sesto. Una crescita che già si ripercuote sul traffico della tangenziale. Secondo il consigliere di minoranza Federico Fasani non si può più attendere per ripensare la viabilità di questa zona cittadina.  Una sua mozione dovrebbe essere discussa nel prossimo consiglio comunale e chiede uno studio di fattibilità sui flussi di traffico, propedeutico alla stesura di un nuovo progetto di mobilità. Altro capitolo che Fasani evidenzia, anche se non è un punto inserito nella mozione, è la scarsa manutenzione della rete infrastrutturale cittadina, che pregiudica la sicurezza degli spostamenti dei cittadini. Manti stradali, illuminazione e manutenzione delle aree limitrofe dei luoghi di passaggio lasciano a desiderare in più aree della città. Un fatto che mal si accorda, secondo il consigliere, con la maggiore disponibilità economica legata ai cresciuti oneri di urbanizzazione. Nonostante possa essere una scelta, quella dell’amministrazione, di non destinare fondi  al trasporto su gomma, investimenti importanti sono assenti, fa notare il consigliere,  anche sul fronte del trasporto pubblico.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata