Cremonese La roggia Babbiona stamattina era bianca, pur provenendo da una sorgiva in località Laghetti, a Soresina, non lontano dalla provinciale per Annicco. Il sospetto che il colore anomalo sia stato causato da uno sversamento irregolare è stato subito forte ed è quindi partita una segnalazione al Comune, al sindaco Maurizio Fornasari e alla polizia provinciale da parte di un cittadino vicino al gruppo Verde di Annicco. Negli anni scorsi le segnalazioni riguardavano la roggia Spinadesca, che riceve gli scarichi del depuratore della Latteria Soresina, che l’anno scorso non ha retto il funzionamento del nuovo burrificio di via Landriani. La Latteria, su disposizione dell’amministrazione provinciale, ha adeguato gli impianti e ha ricevuto una nuova autorizzazione integrata ambientale alla fine dell’anno scorso. La Spinadesca però stamattina appariva pulita. Nel primo pomeriggio gli uomini dell’Arpa, contattati dal sindaco di Annicco, hanno compiuto un sopralluogo nella zona fra i Laghetti di Soresina, il depuratore e le frazioni Barzaniga e Grontorto. E’ in particolare a Grontorto che le rogge si incrociano e si sovrappongono, passando a lato e sotto la strada, determinando un paesaggio gradevole, grazie alle tecniche dell’ingegneria idraulica. Tra questi corsi d’acqua, anche il Sortilone più volte è apparso sporco, come riferiscono gli abitanti, e non per l’effetto del colore marrone che si nota in occasione della pulizia del fondale, bensì per gli sversamenti illegali di sostanze inquinanti. Il percorso delle rogge irrigue prosegue lungo i campi: la Babbiona è apparsa particolarmente sporca in un punto a valle di Grontorto, in campagna, dov’è stato girato il video poi inviato alle autorità.

Paolo Zignani

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata