La Corte costituzionale ha bocciato il referendum elettorale voluto dalla Lega e proposto da 8 Consigli regionali. Oggetto della richiesta referendaria erano le due leggi elettorali del Senato e della Camera: l’obiettivo eliminare la quota proporzionale dei seggi, trasformando così il sistema elettorale in un maggioritario puro a collegi uninominali. Vittoria del celebre costituzionalista milanese Felice Besostri.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata