Cremona Alcune associazioni ambientaliste cremonesi che aderiscono agli Stati Generali dell’ambiente e della salute stanno confrontandosi per dare l’avvio, anche a Cremona, della campagna nazionale “ Almeno il 55%”, che vuole promuovere una legge di iniziativa popolare per spingere il governo ad un impegno maggiore sul versante del contrasto ai cambiamenti climatici, per garantire il taglio delle emissioni fino al 55% entro il 2030, ma anche misure per l’abbandono delle fonti fossili di produzione di energia e programmi di formazione a scuola. La proposta di legge prevede anche finanziamenti aggiuntivi.Tra i promotori della campagna nomi noti come Mimmo Scalia, don Virginio Colmegna, Daniela Padoan, Ermete Realacci, Mario Agostinelli.

Susanna Grillo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata