E’ scattato il blocco all’interno dei dieci comuni del Basso Lodigiano ovvero Codogno, Castiglione d’Adda, Casale, San Fiorano, Bertonico, Fombio, Terranova dei Passerini, Somaglia, Maleo e Castelgerundo come misura di protezione per evitare il diffondersi del contagio del coronavirus. Le persone non possono più entrare in tale zona se non muniti di una specifica autorizzazione rilasciata dalle Autorità regionali. Le misure operative, sulla base delle indicazioni fornite dal decreto del Consiglio dei ministri, sono state individuate nel corso di una riunione al Viminale presieduta dal capo della Polizia Franco Gabrielli con i responsabili di tutte le direzioni centrali del Dipartimento di pubblica sicurezza e, in collegamento, il prefetto di Lodi Marcello Cardona. Diversi i disagi creati dai blocchi stradali.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata