Cremona. La Regione Lombardia, per tutto il periodo di confinamento del Lodigiano per l’emergenza epidemiologica da Coronavirus, ha previsto la sospensione della raccolta differenziata, l’incenerimento obbligatorio di tutti i rifiuti urbani indifferenziati e l’individuazione dei termovalorizzatori di Cremona e Silla 2 di Milano come impianti di destinazione dei rifiuti urbani indifferenziati prodotti nella zona rossa. In questa situazione d’emergenza, ci sono garanzie per la salute dei cittadini? Abbiamo approfondito l’argomento con Marco Pezzoni, esperto di ambiente, politiche internazionali e portavoce degli Stati Generali dell’ambiente di Cremona, durante il telegiornale condotto da Claudia Barigozzi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata