L’esercizio fisico aiuta a seguire la dieta senza sgarri

Fare esercizio fisico consente di evitare gli eccessi a tavola. A dirlo è uno studio della Drexel University che è stato pubblicato sulla rivista scientifica Health Psychology.

Nella ricerca i risultati del fare sport sono stati fin troppo evidenti. Quando i partecipanti non si sono esercitati, il rischio di eccesso di cibo nelle ore successive è stato del 12%. Quando i partecipanti si sono impegnati in 60 minuti di sport, il rischio di eccesso di cibo è stato invece ridotto di oltre la metà, al 5%. Per ogni ulteriori 10 minuti di esercizio fisico praticato, inoltre, la probabilità di eccesso di cibo è diminuita dell’1% nelle poche ore successive all’esercizio. Fare sport, dunque “può anche aiutare ad aderire a una dieta a basso contenuto calorico, forse attraverso una migliore regolazione dell’appetito o del comportamento alimentare”, spiega Rebecca Crochiere, autrice principale dello studio.

Il lavoro è stato condotto su 130 partecipanti, usando diversi metodi, tra cui anche sondaggi somministrati via smartphone.

I risultati hanno anche suggerito che l’effetto dell’esercizio fisico sul comportamento alimentare può dipendere dall’intensità dell’esercizio, con un’attività fisica leggera (rispetto a quelle moderate e a quelle più vigorose) che ha mostrato i più forti effetti protettivi contro l’eccesso di cibo. Su questo tema, però, spiegano gli studiosi come siano necessari ulteriori ricerche.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata